Richiedi ora i tuoi atti notarili on-line!

Costi - Rilascio copie conformi di atti notarili

Costi, parcella del notaio e imposte per stipulare un atto notarile di compravendita.

Richiedi una copia di atto notarile on lineRicerca e copia atto notarile on lineI costi che vanno versati al Notaio per la stipula di un
atto si compongo dalla Parcella del Notaio, Imposta di Registro, Imposta Ipotecaria e Catastale, Imposte e Tributi per trascrizione, voltura catastale, tassa archivio e visure ipotecarie.

Per calcolare queste spese occorre stabilire, in primo luogo, che tipologia di atto notarile si vuole stipulare e si vuole avvalere di agevolazioni fiscali. Quindi se si sceglie ad esempio l'agevolazione più diffusa, quella relativa all'acquisto della Prima Casa, si usufruirà della riduzione dal 7% al 3% dell'Imposta di Registro, nonché la scelta della base imponibile su cui calcolare le imposte, con il sistema cosiddetto “Prezzo-Valore”,
dove si dichiara il prezzo ma le imposte si calcolano sul valore catastale, oppure sul Valore Effettivo della transazione.

Nel complessivo quindi per calcolare il costo di un atto notarile di compravendita bisognerà considerare:

  1. Parcella del Notaio, viene calcolata mediante una percentuale variabile che il Notaio applica a sua discrezione in base alla complessità dell'atto da redigere, regolata dal D.M. n. 140 del 2012 e art.26 D.L. n. 104 del 2013 secondo questo schema:
    • da euro 5.000,00 a euro 25.000,00 - in media 7,66% del valore dell'immobile aumento sino al 16% o diminuito fino al 5,99%;
    • da euro 25.001,00 a euro 500.000,00 - in media 1,078% del valore dell'immobile aumento sino al 5,990% o diminuito fino allo 0,653%;
    • da euro 500.001,00 a euro 1.000.000,00 - in media 0,440% del valore dell'immobile aumento sino allo 0,653% o diminuito fino allo 0,410%;
    • da euro 1.000.001,00 a euro 3.500.000,00 - in media 0,210% del valore dell'immobile aumento sino allo 0,410% o diminuito fino allo 0,160%;
    • da euro 3.500.001,00 a euro 5.000.000,00 - in media 0,140% del valore dell'immobile aumento sino allo 0,160% o diminuito fino allo 0,120%.
  2. Imposta di Registro, dipende dal tipo di immobile che si sta trasferendo al quale corrisponde una specifica percentuale: 
    • 9% per i fabbricati, terreni edificabili non soggetti ad iva, se non si compra da impresa, e terreni non agricoli con minimo di Euro 1.000;
    • 12% per i fabbricati rurali e i terreni agricoli con minimo di Euro 1.000;
    • 2% per abitazioni con agevolazioni prima casa con minimo di Euro 1.000
  3. Imposta Ipotecaria:
    • imposta fissa di Euro 50 per gli atti non soggetti ad IVA;
    • Imposta fissa di Euro 200 per atti soggetti ad IVA; 
  4. Imposta Catastale: 
    • imposta fissa di Euro 50 per gli atti non soggetti ad IVA;
    • Imposta fissa di Euro 200 per atti soggetti ad IVA; 
  5. Imposta di bollo: 
    • Euro 230 fissi solo per atti soggetti ad IVA;
  6. Imposta per la trascrizione: 
    • Euro 90 fissi solo per atti soggetti ad IVA;
  7. Imposta per la voltura catastale: 
    • Euro 70 per ogni tipologia fabbricato/terreno e sino a 10 intestati;
  8. Visure ipotecarie e catastali:
    • variabili a seconda delle necessità, comunque comprese in circa Euro 100.

Vedi atto di donazione >>>>>>